27 Maggio

Coronavirus e privacy: le risposte del Garante per la protezione dei dati personali

Referente ALFASIC: Fabrizio Aglì

Il Garante privacy ha pubblicato le FAQ sul trattamento dei dati nell’ambito lavorativo in relazione alle misure da adottare per il contenimento dell’emergenze epidemiologica previste dal Protocollo di regolamentazione delle attività aggiornato al 24 aprile 2020.

Le FAQ pubblicate sul sito del Garante Privacy, contengono indicazioni di carattere generale ispirate alle risposte fornite e a reclami, segnalazioni, quesiti ricevuti dal Garante Privacy in questo periodo.

I punti salienti riguardano: rilevazione temperatura, dichiarazioni del dipendente e dei terzi, ruolo del Medico Competente, Datore di lavoro e comunicazione dei dati.

Allegato: Informativa completa

 

Linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive

Referente ALFASIC: Samanta Besson

Attualmente lo strumento normativo di riferimento a livello nazionale è il DPCM 17 maggio 2020, in allegato al quale sono presenti diversi protocolli di gestione, linee guida e schede tecniche di gestione delle diverse attività produttive ed economiche.

In riferimento a tale strumento normativo la Regione Piemonte ha inoltre emanato, sempre in data 17 maggio 2020, specifiche linee di indirizzo regionali – “Riparti in sicurezza”.

In continuità con le indicazioni a livello nazionale e secondo i criteri guida generali di cui ai documenti tecnici prodotti da INAIL e Istituto Superiore di Sanità, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha emanato in data 22 maggio 2020 ulteriori e specifiche linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive.

Allegati: DPCM 17 maggio 2020 – Linee di indirizzo Regione Piemonte “Riparti in sicurezza” del 17 maggio 2020 – Linee Guida Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 22 maggio 2020.

 

Covid-19 e formazione e informazione dei lavoratori

Referente ALFASIC: Marta La Montagna

Il Protocollo di regolamentazione delle attività aggiornato al 24 aprile 2020 prevede che ogni azienda, attraverso le modalità più idonee ed efficaci, informi tutti i lavoratori e chiunque entri in azienda circa le disposizioni in vigore per il contenimento del Covid-19.

In merito ai lavoratori inoltre, l’azienda fornisce una informazione adeguata sulla base delle mansioni e dei contesti lavorativi, con particolare riferimento al complesso delle misure adottate cui il personale deve attenersi in particolare sul corretto utilizzo dei DPI per contribuire a prevenire ogni possibile forma di diffusione di contagio.

Nel caso in cui al fine di adempiere all’obbligo di informazione dei lavoratori si volessero integrare le informative previste dal protocollo aziendale anche con un corso di formazione valido come crediti per l’aggiornamento della formazione lavoratori, Alfasic è disponibile sia ad organizzare sessioni formative in videoconferenza (ad hoc per ogni azienda) e sia attraverso un corso online attraverso la propria piattaforma di formazione e-learning. La durata e i costi della formazione in videoconferenza sono da concordare con l’azienda mentre per quel che riguarda il modulo formativo e-learning la durata è pari a n. 1 ora e il costo è di 40 euro.

 

Per informazioni, approfondimenti e richieste in merito a tutto quanto sopra indicato scrivere a segreteria@alfasic.eu oppure chiamare al numero 0121.379890 e chiedere dei referenti sopraindicati.